Vai al contenuto
A-    A     A+

chi siamo

Il soci del Fondo Forestale Italiano sono:

  • Emanuele Lombardi (1962)  -presidente- perito industriale ENEA
  • Valentina Venturi (1985) -vicepresidente- nata a Monza, vive a Milano. Studia arte e comincia a lavorare nel mondo del design, per poi passare al settore della comunicazione, nel quale lavora dal 2011 facendo attività di ufficio stampa, rassegna stampa e social media managing. Ecologista e vegetariana.
  • Donatella D'Agostino (1965)  -segretario- impiegata
  • Mauro Bartolomucci (1974)  -tesoriere-  dottore commercialista
  • Bartolomeo Schirone (1953) Professore ordinario alla Università della Tuscia in Viterbo. Nel corso degli anni ha insegnato: Tecniche di rimboschimento nelle zone aride, Vivaistica Forestale e Rimboschimenti, Botanica Forestale, Dendrologia, Rimboschimenti protettivi, Archeologia Forestale, Selvicoltura, Ricostituzione boschiva, Dasologia e Selvicoltura.
  • Maurizio Sciortino (1957) Fisico, Ricercatore ENEA sui temi del clima e dell’ambiente. Ha lavorato sulla lotta alla desertificazione in ambito nazionale ed internazionale. Si occupa attualmente di progetti di  trasferimento tecnologico per l’adattamento ai cambiamenti climatici nei paesi in via di sviluppo. Ha realizzato studi utilizzando sistemi informativi territoriali e dati satellitari per valutare lo stato e la tendenza evolutiva del degrado del territorio in Italia
  • Fabio Pasqualini (1987) studente universitario
  • Kevin Cianfaglione (1985) Botanico, ecologo, paesaggista, esperto di alberi e foreste e studioso dei rapporti tra uomo e ambiente. Di estrazione biologica e agronomica. Ricercatore e docente universitario a contratto. E' autore di numerose pubblicazioni scientifiche.
  • Samuele Maestri (1992)  studente magistrale in Conservazione dell'Ambiente Forestale e Difesa del Suolo presso L'Università degli Studi della Tuscia. Nell'omonima sede già laureatosi triennale in Scienze Forestali ed Ambientali. Tramite tesi, workshop e partecipazioni attive a studi vegetazionali (in particolare nel Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise) si sta specializzando in Geobotanica e Floristica