fbpx

PE Civitaquana

COD: A0010

A0010

Una parte è il residuo di un antico bosco piuttosto degradato per pregressi tagli e presenza di piante invadenti, l’altra parte in passato è stata tagliata e trasformata in seminativo, per aumentare la produzione.
La zona è scoscesa e si estende sui due lati di un fossato, abbastanza ricco di acqua.

Circa 8 anni fa è stata effettuata una piantagione con specie locali, sia d’alto fusto che di piante da sottobosco, l’intervento è stato curato con innaffiature nella stagione estiva e rimozione dell’erba, rovi ecc. per molti anni.
Contemporaneamente è stata impiantata una siepe di circa 1 km che circonda tutto l’appezzamento coltivato e realizzata un’area umida sfruttando la sorgente esistente sulla proprietà.

Ora si sta cominciando a lasciare il bosco alla sua evoluzione, ma continuando a contrastare l’eccessiva presenza di rovi e vitalbe, come si vede dalle foto.

Ho inoltre effettuato un interessante intervento di stabilizzazione del fossato ed innalzamento del livello del terreno, semplicemente mediante piccole dighe in frasche e paletti, nonché con il riempimento con sassi prelevati dai campi stessi. In tal modo è diminuita la franosità e le pareti del fossato sono meno profonde e scoscese.

Le piante sono roverelle, farnie, aceri, frassini, olmi, carpini, biancospini, rose canine, prugnoli, lauri, siliquastri, viburni, sambuchi, acacie ecc. ci sono ampie praterie di equiseti, ed altre piante palustri.
Riguardo agli animali, oltre agli onnipresenti cinghiali, ci sono segni di passaggio di lupi, volpi ecc.
In cielo è costante la presenza della poiana.
Ma la scoperta più straordinaria è stata la presenza del granchio di fiume, che ritenevo estinto dalle mie parti. Purtroppo non l’ho documentata fotograficamente.

I TERRENI

La Nostra Rete

Il FFI costituisce una Rete nazionale di proprietà private gestite dai rispettivi proprietari nell’ottica di conservare le risorse forestali rispettando dinamiche evolutive naturali e custodendo la biodiversità.